The guests of the 2022 edition

Condivisione e contaminazione 

Numerous guests with various personalities and professionalism.

Each of them will give life to privileged moments of sharing and mutual contamination in an exchange aimed at the growth of the participants.

MARCO AMERIGHI (c) Marina Abatista (2)

Marco  Amerighi

Traduttore, editor e ghostwriter.
Milanese d’adozione,  il suo esordio come autore risale al 2018 con “Le nostre ore contate” (Mondadori) che gli è valso il premio Bagutta Opera Prima. È stato pubblicato anche in Francia.
Il suo secondo romanzo, “Randagi” lo ha portato alla finale del premio letterario più importante d’Italia. Amerighi, nel solco della tradizione del grande romanzo italiano, ci porta in un viaggio esistenziale e di esplorazione.
“Randagi” è la storia di una generazione sradicata dal mondo, delusa, che però mai si arrende grazie al potere dei legami, di quelle amicizie, nate per caso, che ci spingono a cambiare e trarre il meglio dalle nostre esistenze. È davvero facile immedesimarsi nelle vicende di questo romanzo. E con l’autore, quando sarà ormai reduce dalla finale dello Strega, potremo parlarne in modo approfondito al Festival. Un incontro da non perdere assolutamente!
 

Ph Marina Abatista

Lello Caravano 

Giornalista professionista.

Ha lavorato per oltre trent’anni al quotidiano L’Unione Sarda. Si occupa, tra l’altro, di temi legati all’ambiente, al turismo, alle tradizioni popolari. Ha curato il volume “Ogliastra” (Edisar) e ha dedicato alla spiaggia della sua città, il Poetto, un libro-reportage, “Gli ottanta passi” (Edizioni della Torre), sul disastroso ripascimento del 2002, vincitore del Premio letterario Fernando Pilia per la saggistica. Collabora da vent’anni con la rivista “Bell’Italia”dell’Editoriale Giorgio Mondadori.

Fiorenzo Caterini

Antropologo, ambientalista, scrittore

Fiorenzo Caterini, nasce a Lodi da padre lombardo e madre sarda, ma si trasferisce da bambino in Sardegna, prima nel cagliaritano, poi per motivi di lavoro in Gallura. Scrive per numerosi siti giornalistici online. È Ispettore del Corpo Forestale della Regione Sarda.

Nel 2013 ha scritto Colpi di Scure e Sensi di Colpa, saggio storico antropologico che narra le vicende della storia ambientale della Sardegna e in particolare del drammatico disboscamento dell’800. Libro che ha avuto un notevole successo di pubblica e di critica, con cinque ristampe, e oltre cento presentazioni in ogni parte dell’isola. Il testo ha avuto una straordinaria diffusione tra gli ambientalisti e gli escursionisti, e viene spesso utilizzato come testo scolastico di approfondimento.
Nel 2017 ha scritto La Mano Destra della Storia, sul problema storiografico sardo e sui processi di nazionalizzazione della storia, premiato con il Premio Letterario Osilo nel 2018. Tra le diverse collaborazioni, spicca quella per il concept album Prolagus, del cantautore Andrea Andrillo, e del film Arbores, del regista Francesco Bussalai, ispirato al libro Colpi di Scure e Sensi di Colpa.
Nel dicembre del 2021 esce il suo primo romanzo, La Notte in Fondo al Mare, che tratta temi intimisti e sociali da una prospettiva neuroscientifica

Luigi Contu 

Giornalista

Luigi Contu, giornalista dal 1985, è direttore dell’Ansa. Ha iniziato la professione nel mondo delle radio libere fin dagli anni del liceo. Cronista parlamentare per oltre vent’anni, ha guidato la redazione Interni di “la Repubblica” per cinque anni, a partire dal 2004. Di origini sarde, è nato a Roma nel 1962 e ha tre figli.

Claudia Crabutza 

Giornalista

Claudia Crabuzza, cantautrice di Alghero, ha quattro figli, è laureata in mediazione linguistica, ha viaggiato a lungo tra Europa e Messico.
Dal 2000 con Fabio Manconi, fisarmonicista e pianista e Andrea Lubino batterista, costituisce il nocciolo dei Chichimeca, prodotti da Tajrà, etichetta indie di Cagliari. I cd pubblicati sono Barbari del 2003, Luce-nur un LP del 2005 e Cuore? del 2012.
Con la chitarrista classica Caterinangela Fadda fonda il duo Violeta Azul, un
omaggio agli autori della nuova canzone americana. Al duo viene attribuito nel 2010 il Premio Maria Carta.
Numerose le collaborazioni e le pubblicazioni tra il 2011 e il 2019.
Del 2019 è anche il progetto Difesa di Violeta Parra, un concerto dedicato alle canzoni della grande autrice cilena che Claudia Crabuzza ha tradotto in italiano per la prima volta. Il concerto è stato presentato al Premio Tenco 2019 nella ex Chiesa di Santa Brigida. Il disco è in attesa della concessione dei diritti di edizione per la pubblicazione.
Nel 2019 ha realizzato con Fabio Sanna il corto Ho trovato il vestito più bello,
un’intervista a cuore aperto alla giovane pittrice e poetessa berchiddese Roxana Rossi. In occasione dei 150 anni dalla nascita di Grazia Deledda, Claudia Crabuzza insieme a Fabio Manconi e Andrea Lubino ha in pubblicazione con SquiLibri Editore il disco Grazia, la madre dedicato alla scrittrice premio Nobel sarda, progetto nato da un’idea del giornalista Stefano Starace autore di dieci testi ispirati ad altrettanti romanzi deleddiani.

Alessandro De Roma 

Autore

Nato in Sardegna nel 1970, ha esordito per Il Maestrale nel 2007 con il romanzo Vita e morte di Ludovico Lauter (Premio Dessí; Premio Vigevano Opera Prima; Finalista Premio Viareggio Opera Prima), cui sono seguiti La fine dei giorni (Il Maestrale 2008), Il primo passo nel bosco (Il Maestrale 2010), Quando tutto tace (Bompiani 2011) e La mia maledizione (Einaudi 2014). Vita e morte di Ludovico Lauter, La fine dei giorni e La mia Maledizione sono stati tradotti in Francia per Gallimard.

Il suo ultimo romanzo, “Nessuno resta solo” è uscito nel 2021 per la casa editrice Einaudi.

Jolanda Di Virgilio 

Scrittrice

Jolanda Di Virgilio, 30 anni, è cresciuta a Pescara e vive a Milano. Laureata in Lettere Moderne, si è diplomata alla Scuola Holden di Torino. Redattrice del sito ilLibraio.it, si occupa di editoria, comunicazione e social. Scrive per varie realtà, tra cui D di Repubblica, e tiene workshop su scrittura e digitale. Ad agosto 2021 è uscito il suo primo romanzo, Non è questo che sognavo da bambina, scritto insieme a Sara Canfailla e pubblicato da Garzanti.

Pietro Mereu

Pietro Mereu

Regista e autore televisivo

Molti dei suoi lavori raccontano il territorio in cui è nato e cresciuto: la Sardegna. 

I suoi documentari hanno ottenuto un ottimo successo sia di critica che di pubblico. Tra i suoi ultimi lavori Il Clan dei Ricciai e Il Club dei Centenari, documentario dedicato ai centenari dell’Ogliastra , I manager di Dio, in cui la regola benedettina viene applicata ai moderni metodi di gestione aziendale. Al momento sta lavorando al film documentario Sonaggios prodotto da Palomar.

 

 

Luca Muggianu

Scrittore, compositore

Originario di Talana, Luca Muggianu nasce a Lanusei nel 1991 e fin da
giovanissimo si dedica allo studio della chitarra e del canto, ereditando la passione per la scrittura dal nonno materno, Antonio Serra, poeta talanese e autore del libro “Una poesia in punta di piedi”, pubblicato postumo nell’ottobre del 2018. Dopo l’esperienza maturata negli anni in Ogliastra con la band “Belli al buio”, ha dedicato l’ultimo biennio alla scrittura del suo primo disco “Non ci avranno mai”, condividendo l’esperienza con la compagna e il suo bimbo di due anni.

foto Antonio Pascale

Antonio Pascale

Scrittore, saggista, autore

Antonio Pascale, Napoli 1966, ha vissuto prima a Caserta, poi a Roma, dove lavora. Scrittore, saggista, autore televisivo, ispettore agrario presso il Ministero dell’Agricoltura. ha scritto molti libri, vinto molti premi. Il suo ultimo libro, vincitore della selezione Campiello è la foglia di Fico, Einaudi. Collabora con il Mattino, il Foglio, le Scienze e MInd. Dirige Agrifoglio, il sito che si occupa di innovazione in agricoltura. 

Mariangela Pira

Giornalista professionista

E’ conduttrice e reporter presso Sky Tg24, ideatrice della rubrica economica quotidiana #3fattori, disponibile su LinkedIn e in podcast, ha lavorato a Class Cnbc, nel ruolo di responsabile del China Desk e di curatrice delle finestre su Borsa e mercati per il Tg5 e per il tg di La7. È stata conduttrice, in collaborazione con il ministero degli Esteri, di Esteri News Dossier, notiziario della diplomazia italiana, per il quale si è recata in Afghanistan, Libano, Iraq, Israele e Palestina. Continua a occuparsi di cooperazione con Terre des Hommes Italia, organizzazione con la quale ha viaggiato in Africa e Iraq nell’ambito di progetti riguardanti la condizione femminile.

Ha iniziato la sua carriera all’Ansa di New York e ha una lunga esperienza in Cina. Ha collaborato con “Mf Milano Finanza”, “Panorama”, “L’Espresso”, “Il venerdì di Repubblica”. Nel 2017 ha scritto Fozza Cina (con Sabrina Carreras, Baldini&Castoldi). Con Chiarelettere ha pubblicato nel 2020 Anno zero d.C. e l’ebook Cronaca di un disastro non annunciato.

Stefano Piroddi

Scrittore, editore

Nato a Cagliari, ha conseguito la maturità classica e la laurea in Giurisprudenza. 

Ha fondato e dirige la “Città degli Dei”, Casa Editrice e di Produzione teatrale e cinematografica. 

E’ l’autore della Saga di Sandahlia, un progetto multimediale che riunisce letteratura, cinema, teatro, fumetto e tanto altro.

Come scrittore ha esordito con il romanzo “Gli Angoli remoti del Presente”, giunto alla seconda edizione e presentato nelle principali città italiane ed europee: Cagliari, Roma, Milano, Madrid, Berlino, Bruxelles.

 

Matteo Porru

Matteo Porru

Scrittore, editorialista

È nato a Roma nel 2001. È autore di romanzi, saggi e racconti. Scrive per il cinema e per il teatro. È stato inserito da D di Repubblica fra i 25 under 25 più promettenti al mondo. Fra i tanti premi letterari vinti, la sezione Giovani del Premio Campiello nel 2019. È editorialista per La Nuova Sardegna. 

Claudia Pupillo

Regista, insegnante, professoressa di teatro

Dal 1988 sviluppa la sua attività di ricerca e sperimentazione nel settore del teatro e della danza-educazione, utilizzando anche tecniche del teatro dell’Oppresso. Realizza spettacoli e laboratori per tutti gli ordini di scuole e progetti per l’università e per la terza età. La sua formazione in campo teatrale la porta a sviluppare una ricerca su gesto, movimento e parola, e sulla scrittura e l’arte autobiografica. Le sue competenze le permettono oggi di aiutare i bambini e gli adulti ad avere fiducia in se stessi attraverso il gioco, utilizzando il corpo e la voce, con o senza testo di riferimento. Formatasi tra l’Italia e la Francia, laureata all’Università di Bologna al DAMS con una tesi in drammaturgia, con il professore Giuliano Scabia, tiene corsi di teatro per adulti e per bambini in italiano e in francese. È stata guida della non-scuola del Teatro delle Albe – Ravenna Teatro. Collabora a Cagliari con L’Aquilone di Viviana – Kyber teatro, e con Rossella Dassu di Ca’ Rossa a Pula e a Bologna. Ha recentemente terminato un percorso a Milano presso la Scuola Philo, Scuola in Analisi Biografica a Orientamento Filosofico, grazie al quale ha sviluppato un percorso mitobiografico su se stessa e sul teatro. È fondatrice di Teatro Botanico, un’associazione che mette al centro della sua ricerca la natura e l’infanzia e privilegia e porta avanti progetti corali multidisciplinari e differenti azioni fondate su buone pratiche da diffondere tra le nuove generazioni. Collabora con Pazza Idea dal 2021 e si occupa di diffondere progetti interattivi di letture condivise e partecipate.

Patrizia Serra

Scrittrice

Patrizia Serra nasce nel 1968 a Urzulei, madre di tre figli. Ama la sua terra le sue origini e tradizioni. Docente di religione, ha conseguito il Magistero in Scienze religiose con specializzazione pedagogico-didattica presso la Facoltà Teologica della Pontificia Università della Sacra Croce Ist. Superiore di Scienze religiose all’Apollinare di Roma.
Nel 2015 ha conseguito la laurea Magistrale in Scienze religiose presso la Facoltà Teologica della Sardegna Ist. Superiore Sc. Religiose Cagliari.
Nel 2010 vince il Premio Letterario “San Giorgio Vescovo”, premio opere inedite sezione saggistica per la tesi “Il Seminario di Lanusei” 1937-1987. 
2021 Master in Metodologie didattiche e strumenti innovativi per gli alunni Bes.
Nel 2018 autrice del romanzo “Destinos”, ambientato nel suo paese, Urzulei.
Storia in parte vera e in parte romanzata, affronta la tematica delle violenze contro le donne.
Nel 2021 “Cuori pieni di sassi” romanzo ambientato sempre a Urzulei.
In ambedue le sue opere emergono una grande passione verso le tradizioni e la sua amata Sardegna e in particolare l’Ogliastra. Nei suoi racconti si trovano diverse espressioni dialettali tipicamente urzuleine: anatemi, preghiere, filastrocche, nenie e fiabe.

Enrico Spanu IMG_6943 BN

Enrico Spanu

Fotografo, editore e scrittore

Nato nel 1966 a Cagliari, è fotografo professionista da oltre venticinque anni. Reporter freelance, iscritto all’Associazione Nazionale Fotografi Professionisti TAU Visual, collabora con diverse agenzie nazionali e estere. I suoi reportage son pubblicati da importanti magazine italiani ed esteri. Le immagini da lui firmate compaiono in numerosi volumi sulla Sardegna ed in campagne istituzionali e pubblicitarie. È autore di oltre 10 libri fotografici sull’Isola. La sua professione si divide tra quella di fotografo e quella di editore e pubblicitario. Come editore ha all’attivo vent’anni di produzioni dedicate alla Sardegna attraverso libri fotografici, guide, mappe e calendari.
Dal 2014 tutta la produzione di stampa della sua casa editrice è ecosostenibile.

Stefano Spillare

Scrittore e ricercatore

Stefano Spillare è ricercatore presso il Dipartimento di Sociologia e Diritto dell’economia dell’Università di Bologna. Nella sua carriera ha collaborato con diversi Dipartimenti dello stesso Ateneo e presso altri Centri di Ricerca prevalentemente sui temi del consumo, della responsabilità sociale e dell’innovazione sociale e sostenibile. Nel corso della sua carriera ha pubblicato sugli stessi temi diversi contributi in volumi e riviste scientifiche. È coautore de “L’Italia del biologico” (Edizioni Ambiente, 2015) e, più recentemente, ha pubblicato “Cultura della responsabilità e sviluppo locale” (Franco Angeli, 2019).

Andrea Staid

Scrittore

È docente di Antropologia culturale e visuale presso la Naba, di Antropologia culturale all’Università degli studi di Genova, dirige per Meltemi la collana Biblioteca/Antropologia. Ha scritto: I dannati della metropoli (Milieu 2014), Gli arditi del popolo (Milieu 2015), Abitare illegale (Milieu 2017), Le nostre braccia (Milieu 2015), Senza Confini (Milieu 2018), Contro la gerarchia e il dominio (Meltemi 2018), Disintegrati (Nottetempo 2020), La casa vivente (ADD 2021).

I suoi libri sono tradotti in Grecia, Germania, Spagna, Cina. Collabora con diverse testate giornalistiche tra le quali Il Tascabile e Left.

Unione Italiana Ciechi Nuoro

Associazione

La sezione di Nuoro dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti svolge attività di supporto, aiuto e assistenza di tutti i ciechi residenti nel distretto territoriale di Nuoro e dell’Ogliastra.

Nadeesha Uyangoda

Scrittrice

E’ autrice del libro L’unica persona nera nella stanza (66thand2nd, 2021) e ideatrice di Sulla Razza (Juventus / Undermedia), un podcast che traduce parole e concetti sulla questione razziale dal contesto angloamericano alla società italiana. Ha scritto per media nazionali e stranieri, tra cui Internazionale, Open Democracy, Al Jazeera English, Telegraph, La Stampa, Robinson di Repubblica. Ha vinto il Premio Sila nella sezione “Economia e Società”, il Premio Rapallo Speciale “Anna Maria Ortese”, il Premio Anima 2021 per la letteratura e il Premio Giuditta per la saggistica. Collabora con L’Ufficio Reti e Cooperazione Culturale del Comune di Milano per cui ha realizzato il podcast La cura delle parole e di cui è consulente sui temi dell’identità culturale, razza, migrazione e seconde generazioni, all’interno del palinsesto 2022 di Milano Città Mondo #07

Pierpaolo Vacca

Musicista, autore

Nato a Ovodda in provincia di Nuoro, allievo del maestro Peppino Deiana, debutta giovanissimo nelle piazze dell’isola, in rassegne, sagre e processioni. Nel 2004 entra a far parte del gruppo folkloristico Ovoddese Oleri, che accompagna tuttora. Nel 2011 fonda i Folkaos, gruppo combat folk, con il quale si esibisce in varie piazze e festival della Sardegna. Con la collaborazione dell’associazione “Lobas” frequenta vari festival di bal folk in giro per l’Italia, e non solo. Dal 2014, insieme al chitarrista e cantante Giuseppe Muggianu, porta avanti il progetto “In giro per canzoni”, spettacolo dedicato ai cantautori italiani. Dal 2018 presenta uno spettacolo in solo, progetto in cui la musica tradizionale sarda viene approcciata con uno stile personale caratterizzato dall’uso di effettistica elettronica.

Nel giugno 2019, partecipa al progetto Music@Work ideato e sviluppato dall’associazione Cherimus. Da una breve permanenza a Dakar nasce la formazione e la registrazione dell’album del gruppo Sardo-Senegalese “Gegò Yegó”, progetto che miscela la tradizione della Sardegna alle musiche e ai ritmi della tradizione Senegalese.

Nell’ ottobre 2021 viene coinvolto da Paolo Fresu nel progetto teatrale prodotto dal Teatro Stabile di Bolzano, “Tango Macondo”, con regia di Giorgio Gallione, e da cui nasce un album chiamato appunto “Tango Macondo”, registrato per la TUK music, assieme a Paolo Fresu e Daniele Di Bonaventura. Attualmente sta lavorando al suo primo album da solista.

Silvano  Vargiu

Attore e regista

Nato a Goiania (Brasile) il 7 gennaio 1978, da oltre dieci anni collabora con l’associazione L’Isola che c’è di Lanusei (OG) e ne gestisce le attività di stampo culturale e teatrale. Nel 2003 sì è laureato a pieni voti in Lettere indirizzo spettacolo all’Università La Sapienza di Roma. Durante gli anni accademici (e seguenti), ha potuto frequentare numerosi laboratori e seminari di recitazione (Clive Barker, Gennadi Bogdanov, Paolo Asso, Isabella Carloni, Odin Teatret, Eugenio Barba, Julia Varley, Kai Bredholt, Roberta Carreri, Teatro Potlach, Keiin Yoshimura, Parvathy Baul, Claudio De Maglio, Coco Leonardi, Cesar Brie).

In diversi anni di apprendistato (dal 2014 ad oggi) ha approfondito le sue conoscenze sulla recitazione cinematografica con il maestro Michael Margotta e con l’attore Daniel Caltagirone. Dal 2003 ad oggi ha realizzato, come attore e regista, diversi spettacoli e condotto numerosi seminari e laboratori teatrali. Nel 2007 ha fondato insieme ad Antonio Marras, la compagnia Cantieri d’Arte-Teatro della Chimera, di cui è direttore artistico.